Logo Rapsel Srl

Rapsel Srl

Via Volta 13
20019 Settimo Milanese (Milano)
Italia
  +39 02 3355981
  +39 02 33501306
  sito web
Rapsel Srl
INFORMAZIONI SU Rapsel Srl

Da sempre alla ricerca di nuovi progetti funzionali ed estetici, con il nuovo millennio Rapsel inaugura la sperimentazione di materiali sempre più ricercati ed esclusivi. Ispirati al benessere e ad un nuovo modo di progettare l’ambiente bagno, che si affida sempre più spesso ad aspetti emozionali e sempre meno a un’idea di lusso come espressione di uno status symbol, come il duralmond, un composto di gusci di mandorle tritati e amalgamati con resine speciali, utilizzato per Lavasca di Matteo Thun e Ninfo, il coloratissimo lavabo di Ramon Ubeda e come il cristalplant utilizzato per i lavabi Mylos caratterizzati dalla forma floreale e per la vasca Kea entrambi di Marco Piva.

Dalla continua ricerca tecnologica nasce Barcelona Collection, caratterizzata da un sistema di scarico nascosto, brevettato dall’azienda. Barcelona è una collezione che ha ispirato il riutilizzo di materiali antichi, lavorati con tecnologie d’avanguardia ed ha portato l’azienda ad ampliarla con forme ancora più essenziali scolpite con pietre di diversa provenienza geografica, dagli Appennini (pietra serena) alle Alpi (serpentino verde), dalla Turchia (limestone) all’India (dholpur cocco).
Rapsel conferma la propria volontà di investigare forme, tecnologie e materiali da usare come pretesto per creare atmosfere, suggerire sensazioni e accogliere la presenza umana in uno spazio che diventa sempre più importante e sempre meno secondario all’interno del nostro habitat domestico: il bagno.

Dai suoi esordi negli anni ’70, la Rapsel, ha declinato con coerenza e determinazione un suo credo progettuale. La strategia aziendale è quella di muoversi nel campo del design contemporaneo individuando prodotti ad alto contenuto innovativo e propositivo, di grande qualità estetica e formale. La collezione d’arredo design per bagno è rivolta ad un pubblico colto, di opinion leader e ad una fascia di consumatori evoluti nei gusti e negli stili di vita. Si tratta di prodotti di tendenza, dai forti contenuti espressivi, in certi casi addirittura di “cult objects” come sono stati da più parti definiti, che costituiscono oggi un punto di riferimento preciso e imprescindibile nel panorama più ampio dell’evoluzione dell’abitare e dei suoi modelli. Poetiche progettuali assai diverse e anche lontane tra loro, come quelle di Starck e Kuramata per citare un esempio eclatante, convivono armonicamente nel catalogo Rapsel. Attraverso le scelte dei singoli interventi è, infatti, l’identità dell’azienda che emerge e si rafforza. Ma non si tratta di prodotti di sola immagine: funzionali e ineccepibili sotto il profilo tecnico, questi oggetti sono un segno tangibile del progetto domestico del futuro.

Anche nella divisione contract, Rapsel conferma il desiderio di investigare nelle nuove forme, tecnologie e materiali per creare atmosfere, suggerire sensazioni ed accogliere l’uomo in uno spazio, il bagno, che diventa sempre più importante anche nelle aree pubbliche. Infatti le collezioni di Matteo Nunziati, Nami, Yume ed Elle, sono l’espressione di una attenta ricerca nel progetto, che Rapsel ha sempre perseguito fin dagli inizi.